Bulimia letteraria e torte in cielo!

Non so bene quando ho capito di amare la lettura. Ricordo di aver sempre letto, ricordo che a scuola ero una di quelle che alzava sempre la mano quando la maestra chiedeva chi avesse voglia di leggere l’argomento di storia che avrebbe spiegato. Non saprei dunque dirvi il momento preciso in cui ho cominciato, ma so dirvi certamente che l’amore per la lettura è sempre stato con me, credo sia presente nel mio DNA e a dimostrazione di ciò posso dirvi di avere una foto di me alla tenera età di due anni che “leggo” un’enciclopedia sugli animali! xD

Il mio rapporto con la lettura è sempre stato piacevole ma non è sempre stato costante. Quand’ero piccola non avevo la possibilità di comprare tanti libri quindi mi accontentavo di quello che potevo e spesso  mi ritrovavo a leggere i libri della scuola, leggevo le storie prima ancora di farlo in classe e spesso tutte quelle che la maestra saltava io le leggevo lo stesso perché mi piaceva farlo e ricordo che scrivevo su un diario i titoli dei libri dai quali erano tratti i brani del sussidiario che più mi incuriosivano. Crescendo ho cominciato a spendere i primi soldi in libri e ogni volta era difficilissimo scegliere quello da comprare perché sapevo che sarebbe passato un bel po’ di tempo prima di poterne acquistare un altro ma, forse proprio perché sapevo di non poterne avere tanti, amavo profondamente ogni libro che mi capitava di leggere. Che mi piacesse davvero o no lo custodivo comunque con amore e rispetto perché in qualche modo mi aveva fatto compagnia e aveva alimentato la mia passione per la lettura.

Mi sta capitando poi negli ultimi mesi di soffrire di quella che mi piace chiamare “bulimia letteraria”! Si perché leggo più libri contemporaneamente (sono arrivata anche a 3) e non so come ma riesco in qualche modo a seguire tutte le storie. Ammetto che uno di solito prevale un po’ di più sugli altri ma non riesco a lasciare completamente gli altri, forse perché in questo momento, anche grazie ad Accio Books ho la possibilità di avere a disposizione molti testi nuovi da leggere che insomma se dovessi comprarli ogni volta non sarebbe lo stesso!

Il primo vero libro letto è stato forse “La torta in cielo”, una fiaba di Gianni Rodari, mi piacque tantissimo e lo conservo ancora con cura. Piena di disegni e scritta in modo veramente simpatico, sono convinta che sarà uno dei primi libri che leggerò ai miei figli!

E voi, ricordate il momento esatto in cui avete capito di amare i libri? E qual è stato il primo libro che avete letto? Sono curiosissima di saperlo!

Annunci

4 pensieri su “Bulimia letteraria e torte in cielo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...