COME UN ROMANZO di DANIEL PENNAC

Informazioni tecniche:

  • Prima edizione: 1993
  • Editore: Feltrinelli
  • Edizione personale: Feltrinelli collana #ioleggoperchè 2015 (edizione fuori commercio)
  • Professore di francese in un liceo parigino, romanziere eclettico, autore di monologhi, testi teatrali e fumetti, Daniel Pennac è uno degli autori che bisogna conoscere
  • Valutazione personale: 10/10 (assolutamente da leggere)

 img_20160902_185453337

 

Come un romanzo è un saggio sulla lettura scritto da Daniel Pennac. È una sorta di guida alla lettura, creata ad hoc dall’autore che ci racconta, in che modo la lettura ci salva, in che modo noi spesso l’abbandoniamo e in che modo lei torna prepotentemente a travolgerci, magari grazie ad un professore un po’ strano che invece di seguire il programma di letteratura decide di leggerci ad alta voce i libri.

Se dovessi scegliere una parola per descrivere questo libro sarebbe questa: illuminante.

Si perché questo saggio è un elogio alla lettura ma è anche un modo per dire: io ti dico che la lettura è questo, io ti leggo direttamente l’opera per farti appassionare all’autore e al suo genere letterario, non ti faccio due palle così sulla sua vita e sul suo pensiero, non ti chiedo di fare l’analisi di quella poesia o di quel testo, semplicemente te lo leggo per il piacere di farlo; se ti colpirà e ti piacerà…beh tanto di guadagnato!

Ed è più o meno quello che penso anch’io.

L’amore per la lettura ti nasce dentro, c’è chi prova questo sentimento più forte rispetto agli altri, c’è chi proprio non riesce a stare lì fermo con il naso in un libro ma va bene, è un amore che non si può imporre, la lettura è un qualcosa di intimo e se non la amiamo non vuol dire che siamo persone poco profonde, poco intelligenti o poco serie.

Vi lascio con I DIRITTI IMPRESCRITTIBILI DEL LETTORE, una lista di “comandamenti” scritti appositamente per i lettori, e vi sfido a non condividerli appieno!

  1. Il diritto di non leggere
  2. Il diritto di saltare le pagine
  3. Il diritto di non finire un libro
  4. Il diritto di rileggere
  5. Il diritto di leggere qualsiasi cosa
  6. Il diritto al bovarismo (malattia testualmente contagiosa)
  7. Il diritto di leggere ovunque
  8. Il diritto di spizzicare
  9. Il diritto di leggere a voce alta
  10. Il diritto di tacere

 

 

FRASI DA SOTTOLINEARE:

 

“Il verbo leggere non sopporta l’imperativo, avversione che condivide con alcuni altri verbi: il verbo “amare”…il verbo “sognare”… Naturalmente si può sempre provare. Dai, forza: “Amami!” “Sogna!” “Leggi!” “Ma insomma, leggi, diamine, ti ordino di leggere!” ”Sali in camera tua e leggi!” Risultato? Niente”.

 

“Amare vuole dire, in ultima analisi, far dono delle nostre preferenza a coloro che preferiamo”

 

“l tempo per leggere, come il tempo per amare, dilata il tempo per vivere”

 

Annunci

13 pensieri su “COME UN ROMANZO di DANIEL PENNAC

  1. ricettedacoinquiline ha detto:

    Posso dire che per un libro che – penso – sia un saggio ci sono parti che mi hanno letteralmente emozionata fin quasi alle lacrime? Tipo quando parla dei bambini che devono essere “invogliati” alla lettura fin da piccoli, raccontandogli storie, recitandole o leggendole. Mi è subito venuta in mente la mia infanzia e ho ringraziato i miei per aver avuto la pazienza, ogni santa sera, di avermi letto o raccontato storie!
    Comunque questo libro è meraviglioso, anche tu sei stata messaggera? Io ho avuto anche la fortuna di riuscire a scambiarne parecchi 😀
    P.s. io amo Pennac, vorrei fargli la posta davanti casa!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...