UN POSTO CHIAMATO QUI di CECELIA AHERN

Informazioni tecniche:

  • Prima edizione: 2006
  • Editore: RCS Libri
  • Edizione personale: BUR (Rizzoli)
  • L’autrice è conosciuta per il suo primo romanzo “P.S I love you”, pubblicato a soli 21 anni, che ha avuto uno straordinario successo e dal quale è stato tratto anche un film con Hylary Swank e Gerard Butler.
  • Valutazione personale: 8/10

 

Chi di voi non ha mai perso un oggetto?

Che sia il mazzo di chiavi o un orecchino, oppure uno dei due calzini che scompare misteriosamente in lavatrice, tutti siamo impazziti nella ricerca di qualcosa che era sotto i nostri occhi un momento prima e che un momento dopo non abbiamo più trovato.

Per Sandy, la protagonista di questo libro, la perdita è diventata un’ossessione da quando all’età di dieci anni a sparire è una sua vicina di casa nonché compagna di scuola, scomparsa in circostanze mai chiarite. Ormai adulta, Sandy si dedica alla ricerca di persone smarrite, una sorta di investigatore privato, finché un giorno non è lei stessa a sparire ritrovandosi, però, in un posto forse magico dove finisce tutto ciò che si perde nel mondo, le  cose, le persone, gli odori e i sapori caduti nell’oblio.

La scoperta di questo posto è sconcertante: una sorta di paesino dove tutti gli oggetti, le persone ma anche semplici ricordi dimenticati, sono stipati e organizzati per categoria. Un paradiso per la nostra protagonista che dopo il trauma della scomparsa di Jenny-May Butler, la vicina di casa, ha passato la vita a cercare le cose, temendo la loro perdita e organizzandole maniacalmente per evitare la loro scomparsa.

Sandy in questo posto, chiamato “Qui”, come ci suggerisce il titolo, sarà fondamentale non solo per la risoluzione dell’ormai dimenticato caso di Jenny-May, ma proverà a ritrovare sé stessa e a riprendere in mano la sua vita, ferma da troppo tempo sul ciglio della strada ad osservare le luci del patio dei suoi vicini sempre accese per indicare alla loro bambina la strada di casa.

Un romanzo basato sul valore dell’amicizia e della famiglia, dal tocco magico e surreale che ci insegna quanto sia importante lasciare che i ricordi ci accompagnino per sempre.

Cecelia Ahern ha, a mio avviso, un modo di scrivere molto personale, chi ha letto “Scrivimi ancora” concorderà con me nel dire che o la ami o la odi. In questo romanzo però ho trovato che l’autrice è maturata, la sua prosa è sempre scorrevole e fresca ma allo stesso tempo riesce a trasmettere sensazioni profonde e la storia che racconta è davvero particolare, se c’è una cosa che bisogna riconoscerle è la fantasia, quella non le manca per niente.

“Un posto chiamato Qui” è un libro sentimentale e romantico, pur non basandosi su una storia d’amore, racconta di sentimenti, racconta di una donna che ha subito una sorta di shock relativo alla perdita e ne è rimasta colpita tanto da vivere nella costante paura di vedere le sue cose sparire. In realtà, il suo timore viene riversato sulle cose materiali ma ha origine da una forte insicurezza, dalla paura di perdere i suoi cari, dal timore di lasciarsi andare ai sentimenti perché teme di rimanerne scottata…un po’ come tutti noi, ammettiamolo.

 

Al prossimo articolo.

Teresa 🙂

 

 

Annunci

7 pensieri su “UN POSTO CHIAMATO QUI di CECELIA AHERN

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...