Recensione: Dreamology di Lucy Keating

Chi di voi non ha un “ragazzo/a dei sogni”?

Bello, simpatico, intelligente, romantico e sensibile oltre che passionale e completamente innamorato pazzo di noi: così dovrebbe essere il ragazzo dei sogni.

E se un giorno ci ritrovassimo faccia a faccia con la persona che sogniamo?

Questo è ciò che accade a Alice Rowe, la protagonista di questo romanzo, che fin da piccola sogna di vivere fantastiche avventure insieme ad un ragazzo, Max, che è cresciuto nei sogni insieme a lei e con il quale Alice ha appuntamento tutte le notti.

Quando Alice si trasferisce da New York a Boston insieme al padre non sa che nella classe della sua nuova scuola si ritroverà a quattr’occhi con Max e rimane destabilizzata e anche un pò delusa dal ragazzo “reale” che ha davanti a sé. Il Max vero è buffone e primo della classe, impegnatissimo con lo studio e soprattutto fidanzato con una delle ragazze più belle della scuola.

Inutile dire quanto Alice sia sconvolta da tutto ciò ma nonostante questo tenta di parlare con lui scoprendo che anche Max l’ha riconosciuta e sa che quella è la sua Alice.

Decisi a scoprire di più sulla loro particolare relazione onirica, Max e Alice si imbattono nel CSS, ovvero il centro di studio dei sogni che pare entrambi abbiano frequentato da piccoli quando hanno subito traumi che purtroppo li hanno portati a fare incubi terribili. Dopo la loro permanenza nel CSS, i due bambini hanno smesso di fare incubi e hanno cominciato a sognarsi a vicenda vivendo però insieme lo stesso sogno e mutando anche fisicamente, crescendo così come crescevano nella realtà. Qualcosa di strano e anche terrificante però accade quando i due ragazzi si conoscono nella realtà mentre continuano a sognarsi.

Nel viaggio che li porterà a scoprire come fare per evitare che il peggio posso accadere, Alice e Max si ritroveranno spesso da soli, e mentre Alice fin da subito vorrebbe che la relazione che ha con Max nei sogni diventi realtà, Max non è dello stesso parere. Al contrario di Alice, lui ha tentato di scindere quello che è il sogno dalla realtà, cercando di trovare nella vita reale qualcosa che lo portasse a crescere e maturare mentre Alice non ha mai smesso di vivere quei sogni come unica ancora di salvezza e come unico momento degno di nota nella sua vita.

Quello che però Max non può ignorare è la felicità che prova quando è con Alice, il fatto di conoscerla da sempre e di volerla proteggere da sempre. E’ la sua Alice, la bambina che da piccola ha fatto in modo che i suoi incubi cessassero e con la quale ha vissuto avventure incredibili e ora è lì con lui, nella vita reale. Vuole davvero lasciarla andare?

Una storia romantica che mi ha tenuta incollata alle pagine. Sicuramente originale e travolgente. Una piacevole lettura che ti spinge alla riflessione su quello che sono i sogni e i desideri e l’immaginazione. Per Alice il sogno è un porto sicuro nel quale rifugiarsi mentre Max capisce che non può andare avanti così e che se vuole migliorarsi deve fare in modo che anche la sua realtà sia piena e divertente.

E’ facile per tutti noi chiuderci in una realtà immaginaria, magari inseguendo le storie che leggiamo nei libri o che guardiamo nei film, preferendo parlare dei nostri personaggi preferiti invece di vivere la nostra vita da protagonisti. Forse è spirito di sopravvivenza, forse lo si fa perché la realtà spesso ci fa paura, è triste e difficile.

Questo romanzo mi ha fatto capire quanto invece bisogna sognare ma allo stesso tempo non perdere completamente il contatto con la realtà perché si rischia di perdersi le cose belle della vita, l’amicizia, l’amore per la nostra famiglia e per le persone care.

Ne consiglio la lettura perché credo sia un ottimo romanzo per il suo genere. Senza grosse pretese ci accompagna in qualche ora di relax.

Voi lo avete letto? Che cosa ne pensate?

E soprattutto sapevate che la storia è nata su Wattpad? Io l’ho scoperto vedendolo scritto sulla copertina del libro e mi sono stupita positivamente perché trovo sia una storia romantica degna di nota. E poi Max, ragazze, è davvero l’uomo dei sogni!

 

 

 

Annunci

6 pensieri su “Recensione: Dreamology di Lucy Keating

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...