Collaborazione De Agostini – Recensione: L’universo nei tuoi occhi di Jennifer Niven

Buongiorno lettori e buon inizio primavera!

Oggi è un giorno da ricordare perché oltre all’inizio di una delle stagioni più belle, se andate a fare un giro in libreria potete trovare un libro magnifico che ho avuto l’ONORE di poter leggere in anteprima.

Sto parlando de “L’universo nei tuoi occhi” di Jennifer Niven, romanzo di cui qualche giorno fa vi ho parlato nella segnalazione dedicata.

Dico che questo romanzo è magnifico perché lo è davvero. Non solo è scritto benissimo e la prosa è molto accattivante, ma il tema trattato è molto, molto serio e l’autrice lo ha raccontato in modo, a mio avviso, ineccepibile.

La storia è quella di Jack e Libby. Il primo è affetto da una patologia chiamata prosopagnosia a causa della quale il suo cervello non riesce a riconoscere le facce delle persone che gli sono intorno, neanche dei suoi famigliari o di quelle persone che vede praticamente tutti i giorni. Lui sa di avere questa patologia ma non lo ha mai detto a nessuno, la nasconde dietro alla faccia d’angelo che si ritrova, dietro al fascino del bravo ragazzo, popolare nella scuola che frequenta, fidanzato con la ragazza più bella e desiderabile. Il ragazzo perfetto insomma.

Libby invece è una ragazza grassa. Questa è la sua colpa, essere in sovrappeso rispetto alle altre ragazze della sua età. Una caratteristica che le ha sempre assicurato l’antipatia o la compassione delle persone che la conoscono. Il suo peso infastidisce gli altri, gli dà il diritto di trattarla male, di deriderla, apostrofarla in tanti modi per niente gentili quando lei passa accanto loro. Libby  però è molto altro, Libby è intelligente, simpatica, Libby sa ballare, Libby ha la danza nel sangue, è leggiadra e non è soltanto la sua stazza che la rende visibile agli altri, perchè Libby è il sole, i suoi occhi lo sono.

Libby ha vissuto per tre anni reclusa in casa, a causa del suo peso non riusciva ad uscire e a frequentare la scuola, non riusciva a fare le cose normali che le ragazze della sua età fanno. Ma ora è fuori, ora ha deciso che non tornerà più a distruggersi nascosta nella sua stanza, la vita la aspetta e lei vuole riuscire a fare tutto quello che le pare perché sa di esserne capace, sa di avere tutte le carte in regola per riuscire nella vita e non soccomberà di nuovo sotto il suo peso.

Nel frattempo però a scuola le cose non vanno benissimo e Libby è subito presa di mira da chi non fa altro che prevaricare sugli altri, tra queste persone c’è anche Jack che diventa il prescelto per il rodeo, uno stupido gioco che gli procura un pugno sul naso e apre le porte della terapia di gruppo sia a lui che a Libby. I due ragazzi si avvicinano, cominciano a passare del tempo insieme e Jack confessa alla ragazza della sua patologia. Lei non lo respinge, lo aiuta anzi, e insieme si danno manforte per affrontare i loro problemi. Forse però non è così facile, non è così che funziona. Il ragazzo più bello della scuola non può stare con la ragazza grassa che hanno tirato fuori di casa con una gru dopo averne sfondato il tetto.

 

Consiglio la lettura di questo libro perchè è fortemente educativa. Il bullismo, una enorme piaga che affligge la società odierna, può essere sconfitto perchè è vero che chi lo attua è semplicemente una persona insicura, qualcuno che oscura gli altri per paura, perché sa che non vale niente e per ripicca prende di mira chi invece vale molto ed eccelle in qualcosa che lui invece non riesce minimamente a fare. E’ vero anche, però, che le azioni perpetrate sulle vittime di bullismo sono molto forti, spesso umilianti, ed è difficile reagire. E’ difficile denunciare, difficile affrontare chi tutti i giorni è lì pronto a renderti la vita un inferno semplicemente perchè ha deciso così. E’ molto più facile darla vinta a chi ti minaccia, è molto più semplice subire, autodistruggersi, cadere nel vortice dei disturbi alimentari  e soccombere a chi ti prevarica.

Dico che il libro è meraviglioso perchè oltre a raccontare il coraggio di Libby e di Jack, racconta davvero come stanno le cose. Racconta come si sta male, non nasconde le azioni, non indora la pillola e dice quello che succede veramente, ma racconta anche come si può fare per vincere contro i bulli. Racconta di come esistano persone  che possono aiutarti a reagire, a mettere in ridicolo chi invece vuole mettere in ridicolo te. Racconta di come spesso queste azioni vengano fatte soltanto per sentirsi parte di un gruppo e racconta di come si può perdonare.

Mi è piaciuta molto la scelta di narrare il libro dal punto di vista di entrambi i protagonisti. Mi sono immediatamente innamorata di loro, delle loro fragilità e del loro coraggio. E mi è piaciuto molto il fatto che il lieto fine non sia stato facile, i protagonisti se lo sono guadagnato, hanno combattuto per ottenerlo.

Le sofferenze, le patologie e i problemi dei personaggi sono raccontate in modo semplice ma allo stesso tempo dettagliato, il che aiuta il lettore ad immedesimarsi ancor di più in loro. Il tutto diventa in questo modo molto verosimile.

Insomma un inno al coraggio di essere se stessi sempre.

Beh se in questi mesi avete maturato un pochino di fiducia in me e nella mia valutazione di un romanzo, credetemi quando vi dico che questo è imperdibile.

Correte in libreria perché come vi ho già detto esce oggi e preparatevi a godere di questo libro che si presenta già benissimo con questa copertina:

unnamed

Nella segnalazione, vi avevo detto che lo sguardo di questa ragazza era potentissimo. Beh non a caso l’hanno scelto. L’ho capito dopo la lettura. 

Vi ringrazio per la visita e come sempre vi invito a farmi sapere cosa ne pensate nei commenti qui sotto.

 

A presto.

Teresa

 

 

Annunci

7 pensieri su “Collaborazione De Agostini – Recensione: L’universo nei tuoi occhi di Jennifer Niven

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...