[Collaborazione] – Recensione “Ritratto di dama” di Giorgia Penzo

Buon pomeriggio lettori!

Sono felice oggi di raccontarvi di un libro che ho terminato qualche giorno fa e che mi ha stupita davvero molto e positivamente!

Il titolo è “Ritratto di dama” e l’autrice è Giorgia Penzo che mi ha inviato una copia gratuita del suo romanzo per la recensione.

Innanzitutto è sicuramente degna di nota la copertina del romanzo, che si ispira al quadro di Leonardo Da Vinci “La Belle Ferronnièere” noto anche con il nome proprio di “Ritratto di dama”, sul quale è basato tutto il libro.

La bellezza della ragazza è disarmante e trovo molto bello l’accostamento di colori, una copertina da annoverare tra le più belle mai viste.

La storia si svolge a Parigi e ha come protagonista Guillame, studente di storia dell’arte innamorato da sempre della dama ritratta dal maestro Da Vinci, attratto così tanto dallo sguardo sfuggente della donna da passare le sue giornate nella sala del Louvre dove è conservata l’opera. Sa che il suo amore non potrà mai essere corrisposto ma non riesce a smettere di amarla.

La sera del 10 agosto però accade qualcosa di incredibile, Guillame incontra una ragazza che somiglia molto alla dama del ritratto. E’ solo uno scherzo della mente di Guillame o quella ragazza è davvero la dama di cui è follemente innamorato?

I due ragazzi passano la magica notte di San Lorenzo insieme, passeggiando per la città, una notte al termine della quale la dama confida a Guillame il segreto che aleggia intorno alla sua vita e al suo quadro. Il loro amore potrà avere un futuro o saranno costretti ad allontanarsi per sempre e a perdersi?

 

Mi è piaciuto molto questo libro. Mi è piaciuta la storia, l’ambientazione, mi sono piaciuti i  personaggi e la narrazione. La prosa è ottima, sembra un grande classico ma è scritto da una giovane donna figlia del ventesimo secolo…è strabiliante!

Ho apprezzato il tema dell’amore che supera ogni ostacolo o barriera del tempo. Ho apprezzato il coraggio della protagonista che si ritrova a scegliere tra l’amore per Guillame e il suo porto sicuro, il quadro che da sempre la ritrae e dal quale da sempre osserva il mondo scorrerle intorno.

Mi sono piaciuti anche i personaggi secondari, in particolare Laverne, proprietaria del monolocale dove Guillame vive e figura importantissima per il ragazzo, si occupa di lui come una madre.

Consiglio la lettura di questo libro a chi ama le storie d’amore romantiche, a chi ama Parigi e l’atmosfera magica che ha, a chi lotta per quello che desidera e a chi ha il coraggio di vivere i propri sentimenti. E come dice l’autrice nell’epigrafe del romanzo “A coloro innamorati di qualcuno che non esiste”

Vi invito a rimanere sintonizzati perchè a breve arriverà anche una piccola sorpresa per voi. Per chi ha letto il libro e per chi invece desidera farlo.

A presto!

Teresa

 

Advertisements

2 pensieri su “[Collaborazione] – Recensione “Ritratto di dama” di Giorgia Penzo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...