LA MIA BOOK’S WISHLIST – PARTE III

Buonasera readers e benvenuti alla terza parte della mia lista dei desideri librosa

Come sempre vi proporrò quattro libri che fanno parte della mia book’s wishlist e che spero di poter leggere prima o poi!

Cominciamo subito:

  • “I libri si prendono cura di noi” di Règine Detambel edito da Mondadori – TRAMA: «La biblioterapia è l’utilizzo di un insieme di letture scelte quali strumenti terapeutici in medicina e in psichiatria. E un mezzo per risolvere dei problemi personali mediante una lettura guidata»: così il dizionario Webster definiva la biblioterapia nel 1961. Una descrizione senza dubbio fredda e succinta, oltre la quale tuttavia si aprono scenari inaspettati e affascinanti, a cavallo tra psicologia e letteratura, antropologia e ricerca interiore. Régine Detambel, scrittrice e kinesiologa francese, raccoglie i numerosi contributi di studiosi che si sono occupati di una disciplina ricchissima di sfumature, dal lavoro pionieristico di Sadie Peterson Delaney fino alle opere più recenti di Ouaknin, Spire, Picard e soprattutto l’Elogio della lettura di Michèle Petit. Se emozioni e sentimenti si colgono pienamente solo attraverso la loro forma verbale, allora possono essere curati, accuditi, coccolati dalla parola scritta. All’approccio semplicistico del biblio-coaching, che predilige libri «facili» e didascalici, l’autrice preferisce puntare sulle difficoltà e sulle sfide lanciate dai grandi autori del presente e del passato, che nella scrittura hanno trovato un antidoto al dolore. Sono questi i «farmaci» migliori: la lettura diventa un’occasione di risveglio interiore, consapevolezza, dignità, un rimedio ai malanni della mente e del corpo. Niente di meglio, quindi, di un «libro sui libri», un racconto sul profondo potere della pagina scritta: «La biblioterapia deve permettere a ciascuno di uscire dall’isolamento, dalla stanchezza, per reinventarsi, vivere e rinascere a ogni istante».
1

Questa foto meravigliosa è di Petunia Ollister (la trovate su Instagram e Facebook)

  • “Se solo fosse vero” di Marc Levy edito da BURextra – TRAMA: Arthur ha avuto una giornata faticosa, si è appena trasferito in un nuovo appartamento. Finalmente si concede un bagno con un bel sottofondo musicale. Qualcuno però sta battendo il tempo con le dita! Una giovane donna che sostiene di essere uno spirito il cui corpo giace in coma in ospedale in seguito a un incidente. Arthur naturalmente non le crede e accetta di accompagnarla in ospedale, dove lei vuole mostrargli il proprio corpo, solo per potersene liberare. Con il passare delle settimane i due diventano amici e il sentimento che li unisce si trasforma in amore. Poi un giorno i medici decidono di staccare le macchine che tengono in vita Lauren e ad Arthur non resta che trovare una soluzione, in una corsa contro il tempo.
2

Conosco già la storia perché ho visto il film e mi è piaciuto tantissimo, per questo sono curiosa di leggere anche il libro! 

“Piccolo dizionario delle malattie letterarie” di Marco Rossari edito da Feltrinelli – TRAMA: La letteratura è un male, non c’è dubbio. Il guaio è che, su di un piano terapeutico, è essa stessa l’unico rimedio conosciuto per poter curare tanta afflizione. Per questo motivo il “dizionario medico” qui raccolto, nasconde in sé anche lo strumento utile a chi volesse tentare una qualche terapia: prendendo il tutto con un po’ di distanza, cioè con l’occhio clinico dell’ironia e l’attenzione medica del sarcasmo, dovrebbe facilitare l’utilizzo di tutto ciò che ha una qualche forma scritta e che per questo rischia, sempre di più, di degenerare.

3

Altra bellissima foto di Petunia. Questo qui è proprio una chicca e mi sa che sarà il prossimo acquisto!

“Io prima di te” di Jojo Moyes edito da Mondadori – TRAMA: A ventisei anni, Louisa Clark sa tante cose. Sa esattamente quanti passi ci sono tra la fermata dell’autobus e casa sua. Sa che le piace fare la cameriera in un locale senza troppe pretese nella piccola località turistica dove è nata e da cui non si è mai mossa, e probabilmente, nel profondo del suo cuore, sa anche di non essere davvero innamorata di Patrick, il ragazzo con cui è fidanzata da quasi sette anni. Quello che invece ignora è che sta per perdere il lavoro e che, per la prima volta, tutte le sue certezze saranno messe in discussione. A trentacinque anni, Will Traynor sa che il terribile incidente di cui è rimasto vittima gli ha tolto la voglia di vivere. Sa che niente può più essere come prima, e sa esattamente come porre fine a questa sofferenza. Quello che invece ignora è che Lou sta per irrompere prepotentemente nella sua vita portando con sé un’esplosione di giovinezza, stravaganza e abiti variopinti. E nessuno dei due sa che sta per cambiare l’altro per sempre. “Io prima di te” è la storia di un incontro. L’incontro fra una ragazza che ha scelto di vivere in un mondo piccolo, sicuro, senza sorprese e senza rischi, e un uomo che ha conosciuto il successo, la ricchezza e la felicità, e all’improvviso li ha visti dissolversi, ritrovandosi inchiodato su una sedia a rotelle. Due persone profondamente diverse, che imparano a conoscersi senza però rinunciare a se stesse, insegnando l’una all’altra a mettersi in gioco.

4

Beh mi sa che questo sono l’unica a non averlo ancora letto! xD E’ che so già che piangerò tantissimooooo T.T

Eccoci alla fine anche della terza parte della mia lista dei desideri.

Commentato qua sotto dicendomi se vi ho incuriositi e se c’è qualche libro tra questi che avete già letto.

Grazie per la visita.

Teresa

Annunci

17 pensieri su “LA MIA BOOK’S WISHLIST – PARTE III

  1. cantidellebalene ha detto:

    Quando leggevo il finale di io prima di te ero sull’autobus… ogni riga dovevo guardare fuori dal finestrino per evitare di scoppiare a piangere davanti a tutti😅 e meno male che avevo gia visto il film!!
    Non sapevo che se solo fosse vero fosse tratto da un libro! Nessie

    Liked by 1 persona

  2. Bluebellsweet ha detto:

    Anch0io ho in wish list “Io prima di te” *_*
    Ho visto il film perchè credevo che il libro e la pellico cinematografica facessero schifo, perciò l’ho visto tanto per..ma poi me ne sono innamorata che in tre mesi l’ho guardato 4 volte, eprciò devo assolutamente comprare il libro!!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...