Book’s Wishlist – Parte V

Buon pomeriggio a tutti!

E’ da un pò che non parliamo della mia lista dei desideri librosa ma state tranquilli, è ancora bella folta anche se ho comprato un paio di titoli che giacevano lì da un pò e sono molto felice di questo! ^_^

Beh cominciamo subito!


  • “La distanza da Helsinki” di Raffaella Silvestri edito da Bompiani. (acquistalo qui: La distanza da Helsinki)
    TRAMA: Quando si diventa davvero grandi? Quanto coraggio ci vuole per fare il grande passo e uscire dall’adolescenza una volta per tutte? Viola e Kimi hanno sedici anni, e non lo sanno ancora. Lei è italiana, lui finlandese. Lei socievole e intraprendente, lui con gli occhi fissi sul libro che sta leggendo, come se il mondo intorno non ci fosse. Entrambi hanno un segreto che li rende molto diversi dagli altri. Viola ha perso la madre, Kimi è affetto da una indefinibile forma di autismo. Lei non vuole, o meglio, non vorrebbe che quello che le è successo condizionasse la sua vita, lui percepisce la realtà soltanto attraverso le note di un pianoforte. Si incontrano a un corso d’inglese a Londra, e da quel momento, ogni anno, a luglio, si incontreranno attraverso l’Europa, mentre la vita scorre loro accanto. Fino a quando, sedici anni dopo il primo incontro, entrambi riceveranno un invito che li porterà a prendere un’altra decisione, che cambierà per sempre le loro vite. Un romanzo sulla necessità e la voglia di crescere. Un romanzo sulle occasioni che la vita ci offre, e non sempre riusciamo a cogliere, ma anche un richiamo all’autenticità, all’intensità che i protagonisti devono affrontare. E soprattutto, un romanzo sul coraggio e sulle prove che bisogna superare per poter dire di essere veramente vivi.
helsinki

La foto è dell’autrice stessa, pubblicata sul suo profilo Instagram e la trovo bellissima.

  • “Giuro che non mi sposo” di Elizabeth Gilbert edito Rizzoli. (acquistalo qui: Giuro che non mi sposo)
    TRAMA: “… e vissero felici, divorziati e contenti.” Doveva finire così l’irripetibile favola di Elizabeth Gilbert e del suo Felipe. Alla fine di “Mangia prega ama” li avevamo lasciati sulla spiaggia di Bali, innamoratissimi e decisi a non sposarsi mai più. Un primo matrimonio rovinosamente fallito per ciascuno era più che sufficiente: d’ora in avanti avrebbero celebrato l’amore a modo loro, senza bisogno di riti ufficiali, senza vincoli e senza il rischio di future complicazioni legali. Insieme, avrebbero vissuto ciascuno la sua vita; avrebbero continuato a viaggiare e lavorare come prima, con Philadelphia come base e il passaporto sempre in tasca. Ma i solerti agenti del Dipartimento per l’immigrazione e la sicurezza dell’aeroporto di Dallas avevano in mente un finale diverso. Per loro, il brasiliano Felipe, con i suoi frequenti andirivieni tra l’America e il resto del mondo, era solo un altro ospite indesiderato, sospettato di risiedere clandestinamente nel Paese e come tale punibile con l’espulsione. Solo le nozze con la sua americanissima e recalcitrante fidanzata avrebbero potuto consentirgli di rimettere piede legalmente negli Stati Uniti. Elizabeth Gilbert riprende il racconto da dove l’aveva lasciato per affrontare il tema controverso e affascinante del grande “sì” in tutte le sue sfumature e implicazioni. E così facendo torna a mettere in scena le inquietudini, le paure, gli slanci e i desideri nascosti suoi e di tutte le donne.
Screenshot_2016-08-27-19-44-27

Ho letto molti pareri negativi su questo libro però vorrei comunque leggere perchè mi incuriosisce come continua la storia tra Felipe ed Elizabeth. Inoltre mi ha stupito scoprire che esisteva un sequel di Mangia, prega, ama poichè il finale era praticamente perfetto!

  • “Pomodori verdi fritti al caffè di Whistle Stop” di Fannie Flag edito da BUR. (acquistalo qui: Pomodori verdi fritti al caffè di Whistle Stop)
    TRAMA: “Pomodori verdi fritti al caffè di Whistle Stop” è un piccolo capolavoro che molti lettori hanno scoperto e amato anche grazie all’omonimo fortunato film dei primi anni Novanta. Coniugando uno humour irresistibile alla rievocazione struggente di un mondo che non c’è più, Fannie Flagg racconta la storia del caffè aperto in un’isolata località dell’Alabama dalla singolare coppia formata da Ruth, dolce e riservata, e Idgie, temeraria e intraprendente. Un locale, il loro, che è punto di incontro per i tipi umani più diversi e improbabili: stravaganti sognatori, poetici banditi, vittime della Grande Depressione. La movimentata vicenda che coinvolge Ruth e Idgie, implicate loro malgrado in un omicidio, e la tenacia che dimostrano nello sconfiggere le avversità, donano a chiunque segua le loro avventure la fiducia e la forza necessarie per affrontare le difficoltà dell’esistenza.
Screenshot_2016-10-15-18-35-10 (1)

Non vedo l’ora di leggerlo! Ho visto talmente tante foto e recensioni (positive) di questo libro su Internet e sui social che ho aspettative altissime! Speriamo riesca in fretta a farlo mio!! *_*

  • “L’inconfondibile tristezza della torta al limone” di Aimee Bender. (acquistalo qui: L’inconfondibile tristezza della torta al limone)
    TRAMA: Alla vigilia del suo nono compleanno, la timida Rose Edelstein scopre improvvisamente di avere uno strano dono: ogni volta che mangia qualcosa, il sapore che sente è quello delle emozioni provate da chi l’ha preparato, mentre lo preparava. I dolci della pasticceria dietro casa hanno un retrogusto di rabbia, il cibo della mensa scolastica sa di noia e frustrazione; ma il peggio è che le torte preparate da sua madre, una donna allegra ed energica, acquistano prima un terrificante sapore di angoscia e disperazione, e poi di senso di colpa. Rose si troverà così costretta a confrontarsi con la vita segreta della sua famiglia apparentemente normale, e con il passare degli anni scoprirà che anche il padre e il fratello – e forse, in fondo, ciascuno di noi – hanno doni misteriosi con cui affrontare il mondo. Mescolando il realismo psicologico e la fiaba, la scrittura sensuale di Aimee Bender torna a regalarci una storia appassionante sulle sfide che ogni giorno ci pone il rapporto con le persone che amiamo.
Screenshot_2016-10-28-08-24-36

Mi sono innamorata subito di questo libro. Della copertina stupenda, del titolo così originale e della trama che mi attira tantissimo. Ma nelle librerie dove ho chiesto non avevano proprio la Minimum (‘-.-) e quindi dovrò acquistarlo da Internet mi sa.


Bene anche la quinta parte della book’s wishlist è terminata.

Fatemi sapere nei commenti se avete letto qualcuno di questi libri qual è il vostro parere a riguardo, oppure se come me desiderate tanto averli!!

Grazie per la visita.

A presto.

Annunci

3 pensieri su “Book’s Wishlist – Parte V

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...