[Collaborazione – Recensione] “Let me kiss you hard” di Valentina Bindi

Buon pomeriggio lettori.

Siamo qui oggi per parlare dell’ultimo romanzo di Valentina Bindi, intitolato “Let me kiss you hard” e primo di una trilogia.

Il mio parere rispetto a questo libro è abbastanza controverso. Mi è già capitato di leggere e recensire un romanzo di Valentina (QUANDO L’AMORE FA MALE di VALENTINA BINDI) e purtroppo anche in quel caso non mi aveva  del tutto convinta. Ho accettato dunque di leggere anche questo romanzo un po’ per curiosità e un po’ perché ho voluto capire se le cose fossero cambiate. E invece no.

Partiamo dall’inizio.


La storia è ambientata a Dublino e parla di Anna, una ragazza di ventotto anni che vive una vita solitaria e ripetitiva. Un appartamento in cui vive con un gatto, la sua migliore amica Rooney, e la musica sono le uniche cose che la circondano.

Spinta proprio da Rooney, Anna decide un giorno di staccare dalla monotonia delle sue giornate e di partire per una gita che la porterà a vedere le meravigliose scogliere irlandesi e proprio qui incontrerà per caso Morgan, un affascinante uomo con il quale piano piano si legherà in una relazione molto romantica.

La vita però non è sempre così semplice e ben presto la lontananza geografica (Morgan abita in un’altra regione dell’Irlanda), intralcerà il rapporto tra i due ma soprattutto farà scoprire ad Anna qualcosa di molto importante che Morgan le ha tenuto nascosto, ovvero la presenza di un figlio.

Arrivati a questo punto, Anna non sa come comportarsi perché sa di tenere molto a Morgan ma non si sente in grado di poter affrontare e accettare la presenza del figlio di lui.


Beh, come potete leggere la storia è molto interessante e devo dire che l’idea mi piace molto anche se non digerisco molto Anna. Credo sia una ragazza viziata e a volte non capisco proprio i suoi comportamenti. Morgan al contrario mi sembra un uomo intelligente e sincero, innamorato e anche affascinante.

Ciò che però più di tutto ha disturbato la mia esperienza di lettura sono stati i continui e ripetitivi errori di grammatica e sintassi trovati nel testo.

Premetto che si tratta di un romanzo autopubblicato, questo vuol dire che non esiste un team di persone che ha aiutato l’autrice nell’editing, ma, sinceramente credo che sia molto importante quando si scrive qualcosa, qualsiasi cosa, rileggere ciò che si è scritto e lo dico perché credo (e spero) che molti degli errori che ho trovato sono tanto evidenti quanto facili da correggere.

Il romanzo in sé, dunque, (inteso come storia) è appassionante e fantasioso, ha un buon potenziale. I luoghi sono affascinanti e descritti bene, i personaggi sono ben caratterizzati e soprattutto diversi tra loro, il che crea dinamiche interessanti.

Vi lascio con il link d’acquisto del romanzo (è disponibile sia in e-book che cartaceo) Let Me Kiss You Hard

Grazie per la visita.

A presto.

Teresa

Annunci

5 pensieri su “[Collaborazione – Recensione] “Let me kiss you hard” di Valentina Bindi

  1. Valentina Bindi ha detto:

    Ringrazio per la recensione, ma mi trovo in disaccordo per quanto riguarda gli errori. Grazie comunque, ma non posso sempre accettare senza dire la mia, almeno quando lo trovo corretto. Ho apprezzato molto il fatto che sia piaciuto in generale come storia e ambientazione. Ma per quanto riguarda gli errori grammaticali come viene detto, non mi trovo d’accordo, proprio perché in vita mia, dalla scuola a oggi, non ho mai avuto nessun tipo di problema con la grammatica. Perciò, questo libro anche se auto-pubblicato non significa che viene gettato in mare senza essere visto. Quindi ringrazio per la recensione ma non sono d’accordo su quanto detto. Il giudizio non mi sembra del tutto corretto e soprattutto esagerato, rischiando poi di far passare una persona per quello che non è. Tutto qui.

    Liked by 1 persona

    • fallinbooksblog ha detto:

      Ciao Valentina. Mi dispiace tanto che sia passato questo messaggio ma io devo essere sincera con me stessa e con chi mi segue. Come ho già detto trovo la storia molto interessante e per questo ti faccio i miei complimenti. Dicendo che si tratta di una self-publishing non volevo intendere che è un libro di poco conto, anzi. Credo che sia encomiabile il fatto che si decida di autopubblicarsi, ti fa solo onore. Inoltre, non voglio farti passare per un’ignorante perchè non mi permetterei mai e non è il mio pensiero. Proprio perchè gli errori sono banali, credo si sia trattato semplicemente di mancanza di attenzione in alcuni punti, che hanno però compromesso la mia esperienza di lettura. Sono disposta in privato a spiegarti nel dettaglio di cosa sto parlando, e nel caso in cui io avessi fatto degli errori di valutazione sarò la prima ad ammetterli. Ti seguo da un pò anche sui social e quello che traspare innanzitutto è la forte passione che hai verso la scrittura e tutto ciò che ne concerne. Ti dai molto da fare e questo, credimi, è un lato del tuo carattere che mi piace molto e invidio anche un pò. Detto questo, spero tu possa prendere la mia come una “critica” costruttiva, che possa soltanto farti migliorare, anche perchè non ci dimentichiamo che questo è solo il mio parere ed è quindi soggettivo. In bocca al lupo! 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...