[Recensione] “La compagna di scuola” di Madeleine Wickham (alias Sophie Kinsella)

Salve a tutti lettori! 🙂 Il libro di cui vi parlo oggi è stata una bella scoperta per me. Pensavo mi sarebbe piaciuto ma non così tanto e per questo sono molto felice di potervene parlare, anche se dalla sua pubblicazione sono passati 18 anni…sì, 18 anni! Penso sia comunque un romanzo attualissimo.

Vi lascio la trama e di seguito la mia opinione che, vi avverto, non è per niente breve!

P.S. Non lasciatevi ingannare dalla trama, il libro vale di più!

arton20450Tre ragazze trentenni, Maggie, Candice e Roxanne, grandi amiche e colleghe nel giornale “The Londoner” si ritrovano una volta al mese al Manhattan Bar per bere cocktail e scambiare due chiacchiere. Sembrano tutte avere una vita molto felice, ma ognuna nasconde un lato di sé che non vuol rivelare: Maggie, incinta a poche settimane del parto, direttrice del giornale nonché donna in carriera sposata con il ricco Giles Drakefort, che in preda all’ansia per il proprio futuro, crede di non essere all’altezza nel proprio nuovo ruolo di madre; Roxanne, giornalista freeland, che viaggia continuamente e amante di un uomo più vecchio di lei, sposato e con figli, di cui è molto innamorata e che non riesce a lasciare; Candice che compie azioni di beneficenza non tanto per bontà ma per un senso di colpa che cova fin da ragazza a causa degli errori del padre, che si arricchiva a scapito di amici a conoscenti facendosi prestare soldi, che sperperava, anche per la sua stessa famiglia. Ed è proprio questo senso di colpa che le cambia la vita. In una di queste serate tra amiche ritrova, nella cameriera che le serve, la vecchia compagna di scuola Heather Trelawey, il cui padre fu una della tante vittime del proprio. Pensando quindi di dover rimediare per le colpe del padre le offre un lavoro al giornale, un tetto e un’amicizia sincera. Ma Heather non si dimostra affatto l’essere innocente che crede, anzi, le toglie ciò che lei stessa perse in passato: amiche, soldi e lavoro, ridicolizzandola. Col tempo, ciascuna delle protagoniste riconosce i propri limiti, accetta il proprio destino e matura, ritrovando nell’altra la persona di cui potersi fidare.

Link acquisto: La compagna di scuola (amazon)


Anche in questo caso l’autrice si discosta un po’ dal suo alter-ego Sophie Kinsella, per scrivere un libro che è leggero ma meno ironico del solito. Mi sono piaciute molto le tre protagoniste perché sono molto diverse tra loro ma sono legate da una forte amicizia e con queste differenze riusciamo quindi a cogliere diversi aspetti della psicologia femminile, quindi diversi caratteri, diversi modi di comportarsi di fronte alle difficoltà della vita.
Candice lotta contro il senso di colpa che cova da anni, dalla morte del padre, quando è venuto a galla il suo passato turbolento e le mille bugie che aveva detto alla sua famiglia. Vorrebbe a tutti i costi aiutare chi ha dovuto subirne le conseguenze. E ci prova con tutta se stessa appena ne ha la possibilità.
Maggie è combattuta tra la sua carriera e la famiglia. Direttore del “Londoner” , sta per avere un bambino e si è trasferita in campagna con il marito. Pensava fosse la scelta giusta ma si rende quasi subito conto che le manca tutto ciò che la circondava prima è che forse è stato Giles, il marito, a persuaderla ad abbandonare tutto, visto le sue incredibili disponibilità economiche.
Roxanne è una donna forte e indipendente che però sta lottando contro l’età che avanza e il suo spirito libero e giovane. Da anni porta avanti una relazione con un uomo sposato che ama alla follia ma che non può darle di più di qualche giorno lontano da tutto e tutti per non farsi scoprire. Si chiede se è giusto quello che fa, se è giusto essere sempre preoccupata che la storia non venga a galla e se non stia buttando via la sua vita dietro questo amore.

La compagna di scuola è certamente Heather che metterà un po’ di scompiglio nelle vite delle tre protagoniste. Le amiche la incontrano per caso nel bar che frequentano da sempre e quando Candice si rende conto che è una delle persone che indirettamente ha subito i danni della vita sregolata del padre, cerca in tutti i modi di aiutarla per sdebitarsi in qualche modo con lei. Le cose però non sono proprio così semplici soprattutto perché Heather nasconde qualcosa dietro i suoi sorrisi e le sue dolci attenzioni nei confronti di Candice.

 

Assistiamo quindi a tre storie parallele che però inevitabilmente si incontrano e mentre Candice è impegnata con Heather,  nel caso di Maggie viene analizzata l’esperienza della maternità. Lei è molto preoccupata perché non si sente all’altezza del ruolo. Nonostante non ci siano molte pressioni dall’esterno lei pensa sempre che non sia possibile lamentarsi poiché riceverebbe in risposta qualche battuta pungente e si sentirebbe debole rispetto agli altri. Quindi lotta contro se stessa e si punisce anche solo per dei pensieri normalissimi legati al parto e alla maternità. Insomma penso si tratti proprio di sindrome post parto. Il marito e la suocera le stanno accanto ma tutti i loro comportamenti sono assorbiti da Maggie nel modo sbagliato, proprio perché lei soffre di questa tremenda sindrome ed è troppo, troppo dura con se stessa.

Roxanne invece è la più indipendente e libera tra le tre ma in realtà è intrappolata in un amore forte che non può godersi appieno. Lui è un uomo sposato e nonostante la ami molto non vuole far soffrire i suoi figli e pretende che siano cresciuti tutti prima di pensare ad un divorzio. Roxanne è una donna bella e attraente, potrebbe avere chi vuole ma non riesce a pensare alla sua vita lontano dal suo amante.

Non me non me l’aspettavo ma questo libro mi è piaciuto tanto perché affronta degli argomenti molto interessanti e mi piace che vada a indagare nella psicologia femminile, ad indagare in situazioni che fondamentalmente penso siano molto verosimili, accadono quasi a tutte le donne.

Credo che l’autrice abbia svolto un gran bel lavoro perché appunto analizza e aiuta anche il lettore a farsi un’idea di queste situazioni, in particolare nel caso di Maggie che è quello forse che mi ha toccato un po’ di più perché molto spesso non si pensa a quanto possa essere traumatico per una donna diventare mamma. Si pensa sempre che ogni donna abbia un istinto materno e che sia tutto facile ma non tutte sono uguali e non tutte riescono in modo semplice a gestire fin da subito la propria maternità, ed è giusto che si sappia, è giusto che vengano aiutate perché solo così possono stare bene e star bene con il proprio bambino. Ci si aspetta sempre tanto dalle mamme e Maggie soprattutto si aspetta tantissimo da lei stessa non si rende conto che effettivamente sta sbagliando e che le persone intorno a lei vogliono aiutarla quindi questo questa analisi della depressione post parto penso sia molto importante soprattutto per chi magari l’ha vissuta o potrebbe viverla o per chi magari non ne non ne sa nulla ed è una cosa molto delicata.

 

Mi sono piaciuti anche gli altri due percorsi, quelli di Roxanne e Candice, anche se sono molto diversi tra loro alla fine tutte e tre le amiche partono da una situazione normale e stabile, subiscono una forte scossa che le destabilizza molto, ma poi riescono a riprendere in mano la loro vita e a tornare più forti di prima e più legate di prima. La loro amicizia è forte e questo libro dimostra che quando questo sentimento è sincero, può sopportare anche tante batoste.

 

Quindi super consigliato, anche a chi magari non gradisce i libri della Kinsella perché, posso assicurarvi, è molto, molto diverso dal solito. Io stessa che amo i suoi romanzi mi sono stupita.

Se lo avete letto fatemelo sapere nei commenti! 🙂

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...