WWW-WEDSNEDAY! Ovvero cosa ho letto, cosa sto leggendo e cosa leggerò.

Ma buonasera a tutti! Oggi è di nuovo mercoledì ed è quindi di nuovo tempo di WWW Wednesday 😀

png

Sono contenta perchè sono riuscita a rispettare ciò che mi ero prefissata la settimana scorsa e che avevo scritto qui

Cominciamo subito:

COSA HO LETTO: ho terminato un solo libro ma me lo portavo dietro da un po’ quindi sono felice. Si tratta di Tre serbi, due musulmani e un lupo, un romanzo scritto con il patrocinio di Amnesty International che vuole fare luce su certi avvenimenti di cui si parla veramente poco e di cui io, per esempio, non sapevo nulla. Nel 1992, ovvero solo 27 anni fa, nella zona bosniaca c’è stato un vero e proprio fenomeno simile a quello avvenuto durante la seconda guerra mondiale nei confronti degli ebrei. In questo caso le vittime sono stati i non-serbi, colpevoli di non appartenere alla razza pura bosniaca e quindi torturati, uccisi, tenuti in campi di lavoro/sterminio. Insomma vi ricorda qualcosa? Tre-serbi-due-musulmani-un-lupo.jpgEcco la cosa che mi ha stupito è che nella parte finale del romanzo ci sono delle testimonianze e c’è un piccolo appunto dell’autore che ci spiega come ancora oggi ci sia tantissimo negazionismo su questo fenomeno. Si cerca di insabbiare tutto e di non far trapelare ciò che è accaduto, non si studia sui libri di storia. Molte testimonianze “fisiche” sono state fatte sparire. Il libro racconta la storia di un gruppo di amici di circa dodici anni che si ritrovano da un giorno all’altro ad assistere a questa tragedia e due di loro vengono portati nei campi di concentramento. La storia è romanzata e ha un lieto fine, ma l’intento del libro è quello di documentare ciò che è accaduto. La storia è di fantasia ma ciò che è successo purtroppo è vero. Un libro-reportage che non è stato facile leggere. Ci ho messo tempo non perchè non mi piacesse ma perchè ogni capitolo conteneva così tante violenze che avevo bisogno di fermarmi.

Ve lo consiglio quindi se vi piace questo genere di letture e se volete approfondire questo argomento.

COSA STO LEGGENDO: sempre seguendo l’articolo della settimana scorsa, sono riuscita ad iniziare una nuova lettura, ossia Questo sangue non è mio edito Alter-ego edizioni. Sono quasi a metà (il libro è abbastanza breve), e devo dire che è molto interessante. La protagonista, Carlotta, ha una vita molto solitaria e poco eccitante ma dentro di sé nasconde qualcosa di molto particolare. Dall’età di circa dieci anni, in seguito ad un avvenimento triste e pericoloso, sente dentro la sua testa una voce. download.jpg

Una voce che non va mai via e che con il tempo resterà l’unica presenza amica intorno a lei. Questa voce, che nel libro è soprannominata “l’Altra“, rappresenta una personalità completamente diversa da quella di Carlotta. E’ cinica, cattiva, vendicativa. Tenta in tutti i modi di tirare fuori dalla ragazza un po’ di rabbia, di spirito di rivalsa, un pizzico di cattiveria che le permetterebbe di non essere sempre soggiogata dagli altri e dalla vita. Cerca di farle capire che ha bisogno di dignità, di orgoglio. Carlotta non l’ascolta o almeno cerca di non farlo ma quando invece lo fa, accadono cose molto particolari. Come quello che succede in apertura della storia, quando assistiamo ad un’aggressione. Avvenimento che poi ci viene raccontato man mano alternando capitoli nei quali invece viene raccontato il passato di Carlotta, dall’incontro con la voce, fino al giorno in cui poi succede ciò di cui leggiamo nelle prime pagine. Insomma un bel trip che devo dire mi sta stuzzicando.

Nel frattempo sto leggendo anche Tatiana e Alexander sempre con il gruppo di lettura. Lunedì c’è stata la penultima discussione e in questa tappa c’è stato un grandissimo colpo di scena. La prossima settimana termineremo la lettura, lunedì prossimo la discussione sarà conclusiva e non vedo l’ora di di andare avanti e scoprire cosa succederà.

E sto continuando anche la lettura de Il priorato dell’albero delle arance che continua a stupirmi. Sono quasi a pagina 300 su 800 e posso dire che per ora ne vale la pena!

valentina-orengo-piu-in-alto-del-giorno-9788811607274-9-300x458COSA LEGGERò: beh anche in questo caso so che continuerò sia Il priorato che Tatiana e Alexander, poi vorrei cominciare Più in alto del giorno di Valentina Orengo, oppure Idiota è una parola gentile che aspetta da questa estate di essere letto.

 

 

Beh, stavolta me la sono presa comoda e vi ho raccontato molto! Scusate per la mia vena logorroica!

Ci risentiamo la settimana prossima per capire se ho mantenuto le promesse.

Un abbraccio e buona serata!

 

 

Un pensiero su “WWW-WEDSNEDAY! Ovvero cosa ho letto, cosa sto leggendo e cosa leggerò.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...