WWW Wednesday: ovvero cosa ho letto, cosa sto leggendo e cosa leggerò.

Ma buonasera e buon mercoledì lettori!

Siamo tornati con l’appuntamento settimanale con il WWW Wednesday per fare il punto della situazione riguardante le letture.

Se vi siete persi l’articolo della settimana scorsa, lo trovate qui.

Partiamo subitissimo, bando alle ciance!

png

COSA HO LETTO: questa settimana ho terminato ben due letture.

La prima è Tatiana e Alexander  che finalmente dopo cinque settimane è finita. Finalmente non perché non mi sia piaciuto ma perché sto libro è una sofferenza! I due protagonisti sono lontani quasi fino alla fine. Non so se avete letto il primo volume (Il cavaliere d’inverno), ma al termine di questo libro i due innamorati si separano in una situazione difficilissima…ecco nel secondo assistiamo al loro ricongiungimento ma per arrivarci sudiamo ben sette, ma pure di più!, camicie!

Il libro si apre con una serie di flashback che ci raccontano gli avvenimenti del primo libro ma dal punto di vista di Alexander, alternati a ricordi del ragazzo quando era ancora in America e quando si trasferisce in Unione Sovietica insieme ai genitori. Sono anni particolari, e se c’è una costante in questo libro è la sofferenza di Alexander! Sto ragazzo deve praticamente subire di tutto, con un sangue freddo che non ho mai visto. Fingere di essere un’altra persona, subire torture, rinunciare ai suoi genitori. Combattere per anni nell’esercito russo servendo la Grande Madre Russia per poi vedersi ripudiato alla fine della guerra. Insomma non mi sembra giusto dirvi tutto ma le famose “montagne russe delle emozioni” di cui avevo parlato per il primo volume, sono presenti anche qui. Ammetto che il primo volume mi è piaciuto di più e che qualche pagina qui l’avrei eliminata, ma penso siano poi necessarie per capire appieno tutto ciò che accade.

Con le ragazze del gruppo abbiamo deciso di fermarci un pochino e quindi leggeremo il terzo libro a Gennaio (Il giardino d’estate). Spero non mi deluda e sono davvero curiosa, ho parlato con tante persone e alcune mi hanno detto che era necessario mentre altre mi hanno detto che l’autrice avrebbe potuto tranquillamente risparmiarselo!

Ho terminato anche un’aòtra lettura che mi ha accompagnata nel fine settimana, data la brevità del romanzo sono riuscita a finirlo in poco tempo e devo dire che però mi è piaciuto molto. Si tratta di “Più in alto del giorno” di Valentina Orengo, edito Garzanti.

E’ un romanzo di formazione che parla di crescita, amicizia, e lo fa in modo scorrevole e intenso. Ho apprezzato molto l’ambientazione che è questo paesino di mare di cui non si conosce il nome, mi è piaciuto il fatto che la maggior parte dei protagonisti, ragazzini di circa 14 anni, fossero presentati con soprannomi descrittivi della loro personalità.

La protagonista, Mimì, si trasferisce in questo paesino insieme ai genitori e alla governante in estate e dopo un mese di solitudine conosce Alfred. Un ragazzino dal ciuffo ribelle e gli occhi sinceri che le si avvicina con semplicità e con il quale instaura un rapporto di amicizia forte, di quelli che difficilmente si dimenticano.

Un amicizia che subisce un forte scossone purtroppo a causa di un segreto che li unisce ma che è una cosa molto più grande di loro.

Insomma è un romanzo che consiglio perchè penso spinga alla riflessione e sia un’ottima compagnia.

COSA STO LEGGENDO: sto leggendo ancora, come sempre, “Il priorato dell’albero delle arance“, sono arrivata alla metà e devo dire che mi piace sempre di più. Intricato, ritmato e nonostante la mole scorrevole. Sto andando piano perchè ho necessità di leggere anche altro nel frattempo e forse è meglio così perchè lo prendo a piccoli pezzi e me lo godo di più.

Insieme, ho anche cominciato un libro che tratta un tema davvero importante, ovvero quello della violenza sulle donne. Si intitola “Non è colpa mia” ed è diviso in due parti, una parte con delle interviste fatte proprio a chi si è macchiato di questo orrendo crimine. Nella seconda parte una serie di studi psicologici legati alla componente mentale di questi criminali.

Non sarà sicuramente una lettura semplice ma ho deciso comunque di affrontarla perchè quando l’autrice di questo romanzo mi ha contattata mi ha colpito molto e perchè penso che nonostante la difficoltà, nonostante la sofferenza di queste terribili cose bisogna informarsi e parlarne.

COSA LEGGERò: non so se continuerò a leggere Il priorato, credo proprio di sì xD Insieme a questo, leggerò “Il richiamo della foresta” di Jack London per la sfida dei classici! Una iniziativa di una profilo Instagram legata alla lettura e alla riscoperta dei classici della letteratura. In pratica da novembre 2019 fino a dicembre 2020, si leggono dei classici e per ogni libro ci si assegna un punto, alla fine della challenge si fa un conteggio…ovviamente non si vince nulla ma è un modo per sfidare se stessi. Io ho già creato la mia lista di libri seguendo quella degli autori proposti dall’organizzatrice e inizierò proprio con questo.

Bene, anche stasera siamo arrivati alla fine.

Fatemi sapere cosa ne pensate dei libri proposti e buona serata! 🙂

 

 

 

4 pensieri su “WWW Wednesday: ovvero cosa ho letto, cosa sto leggendo e cosa leggerò.

Rispondi a fallinbooksblog Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...